1953 - 2018Da oltre 60 anni al servizio dell'Apicoltura Italiana.

"Il mio non sol, ma l'altrui ben procuro."

Iva in Apicoltura : ecco le Aliquote dei Prodotti dell’Alveare

Alleva api e vuol passare dall’autoconsumo alla commercializzazione diretta di tutti i prodotti che derivano dall’alveare: l’Apicoltore che si appresta ad esplorare questo percorso dovrà dunque fatturare le sue produzioni. Per mettere tutti coloro che lo desiderano in condizione di effettuarlo correttamente, la FAI – Federazione Apicoltori Italiani rende nota la tabella aggiornata delle aliquote Iva dei prodotti e dei servizi apistici e le relative percentuali di compensazione. Si tratta di un regime agevolativo, riservato a tutti coloro che come Apicoltori sono assimilabili alla qualificazione civilistica e fiscale dell’imprenditore agricolo. E’ anche questo uno dei vantaggi introdotti con la Legge n. 313/04 “Disciplina dell’apicoltura”, grazie alla quale la conduzione zootecnica delle api, denominata apicoltura, è stata considerata a tutti gli effetti attività agricola ai sensi dell’articolo 2135 del codice civile, anche se non correlata necessariamente alla gestione del terreno. La detrazione delle imposte, pertanto, (sia in sede di liquidazione periodica, che in sede di dichiarazione annuale), viene calcolata in via forfetaria, mediante l’applicazione delle cosiddette percentuali di compensazione, sull’ammontare delle cessioni di prodotti apistici. Grazie a questo sistema gli Apicoltori potranno maturare, a pieno titolo, la dimensione aziendale di soggetto economico superando quella di semplice soggetto amatoriale.