1953 - 2019Da oltre 60 anni al servizio dell'Apicoltura Italiana.

"Il mio non sol, ma l'altrui ben procuro."

Volta Pagina: Questa disastrosa Primavera senza Miele

C’era una volta la primavera. Ma quando vento, piogge, grandine e neve si concentrano nel periodo sbagliato, insistentemente e violentemente, procurano danni che dir catastrofici è poco. Ecco cos’è successo quest’anno: così la quasi totalità delle fioriture da miele è andata distrutta.Per altri comparti, in questi casi, interviene il Fondo di Solidarietà Nazionale e gli agricoltori ricevono indennizzi per danni da maltempo.
Per questo la FAI, già diversi anni fa, chiese e ottenne dal Legislatore l’inclusione dell’apicoltura tra i comparti che beneficiano di tale strumento legislativo. Il 2019 è l’anno in cui questi meccanismi vanno attivati.
Gli apicoltori del Veneto, del Nord-Italia e di buona parte del territorio nazionale, hanno gli alveari alla fame. E’ dunque a nome loro che parliamo.
Sta ora alle Regioni stimare i danni nelle zone colpite e al Ministero delle Politiche Agricole appostare le risorse necessarie semplificandone l’erogazione.
Urge un pronto soccorso, almeno per la mancata produzione, prima che sia troppo tardi. Una richiesta d’aiuto che non può e non deve restare inascoltata.