1953 - 2019Da oltre 60 anni al servizio dell'Apicoltura Italiana.

"Il mio non sol, ma l'altrui ben procuro."

Come l’esagono delle api può diventare lezione di geometria

Immagine di un favo con celle esagonali
Quante volte gli Apicoltori si sono trovati a dare spiegazioni sul perché le api costruiscono le cellette esagonali. L’argomento è di certo affascinante e nelle mani di Silvia Mari, professoressa di Tecnologia in una Scuola Media della Capitale, è diventato lo spunto attorno al quale organizzare una interessantissima lezione di geometria. Alla FAI – Federazione Apicoltori Italiani è arrivata la consueta domanda. La nostra risposta, quella che gli Apicoltori narrano a memoria ai loro più curiosi uditori, ha fornito la traccia agli studenti   che non si sono fatti pregare quando si è trattato di partecipare attivamente ai lavori. La materia non è di quelle che entusiasmano tutti. Per fortuna il disegno geometrico si ispira spesso al mondo naturale e questo, secondo l’insegnante, rende più facile per i ragazzi memorizzare le costruzioni geometriche superando efficacemente la monotonia del solo insegnamento teorico. Silvia Mari ha una sua specifica metodologia didattica: quando inizia un lavoro sa da dove parte, ma non dove andrà a finire perché cerca, insieme ai suoi alunni, le associazioni possibili con altre cose. Per questo preciso lavoro è partita dalla costruzione dell’esagono usato come modulo per realizzare una composizione e dal fatto che forme piane riescono a creare effetti tridimensionali. Il resto del lavoro, meticoloso e creativo, è già diventato patrimonio della rete: la lezione di geometria ha fatto anche da sceneggiatura ad un filmato che i ragazzi romani non hanno esitato a inserire su YouTube. Secondo la FAI merita di essere visionato e poi diffuso: prende l’ape ad esempio per realizzare un modo intelligente di fare didattica, e prende spunto dall’idea del coordinamento di tutti per la realizzazione di un unico obiettivo. Centrato, diciamo noi, e proprio per questo ragione per attribuire agli studenti di Roma e alla loro professoressa, il merito di “alveare” ben organizzato, efficiente e produttivo. E’ il grazie di noi Apicoltori per il riconoscimento che di tanto in tanto ci giunge da chi cerca di avvicinarsi al nostro mondo.

foto : © DnApiLab

Guarda e diffondi la lezione di geometria